Trail of Cthulhu: Eternal Lies

Riassunto della quarta puntata

Los Angeles, California
Luglio 1936

Elenco le piste battute e gli indizi o conferme individuati, in ordine non cronologico:

  • Jack Pizner, il detective che ha cercato di “convincervi” ad abbandonare il caso. Perquisendo il suo ufficio avete scoperto che Pitzner sa i vostri nomi perché vi ha pedinato fino all’albergo e che lavora per un certo Walker che gli passa spesso degli incarichi. I recapiti di Walker coincidono con la proprietà di Trammel a Pasadena. Nel suo ufficio avete trovato anche una busta con del denaro nella cassaforte, la stessa che aveva usato per cercare di corrompere Elliot, con 955 dollari (forse ha usato lui una parte dei 1000 per andare a donne).
  • L’albergo. Siete stati “invitati” ad andarvene dal proprietario, perché in vostra assenza 4 sedicenti agenti di polizia sono entrati e hanno messo a soqquadro le vostre camere. Non è stato portato via nulla. Capite che i 4 agenti sono stati mandati a scopo intimidatorio e che dovevano essere sul libro paga di Walker e Trammel. Decidete di cambiare aria e nel farlo vi accorgete che Pitzner vi stava ancora pedinando: cercate di invertire i ruoli, mettendovi a inseguirlo in macchina a vostra volta ma Pitzner riesce a scappare. Senza piu’ “angeli custodi” prendete delle camere in un altro albergo, stavolta sotto falso nome.
  • Casa di Samson Trammel: sorvegliandola, avete notato un sacco di movimenti… gente strana, messicani, che vanno e vengono; barboni e puttane (tra cui Dolores, che avevate incontrato a Long Beach) che vengono condotti bendati dentro casa. Siete stati notati e 2 messicani sono arrivati a mandarvi via. Altri di voi hanno poi provato a entrare con una scusa qualsiasi per parlare con Trammel, ma un tizio dagli occhi di ghiaccio vi ha respinto in malomodo.
  • Il Commissario Gordon: tramite gli agganci altolocati di Westmore avete parlato con il capo della polizia di LA, scoprendo che l’LAPD da tempo ha un dossier aperto sul traffico di droga legato a Trammel. Trammel è molto cauto e potente e non hanno mai trovato nulla di concreto sul suo coinvolgimento, se non che pare lavori con un certo Walker detto “il capitano”, un noto criminale che è salito alle luci della ribalta negli ultimi anni. Sempre tramite il commissario, avete avuto il contatto del detective Trent Huggins, un veterano della omicidi che aveva lavorato al caso. Tramite Huggins avete avuto copia del rapporto sul caso del fienile bruciato del ‘24, che vi ha confermato ufficialmente sia i vari racconti che avete sentito sulla vicenda, sia la presenza – e la morte – delle persone che avevate già individuato (Echavarria – identificato dal maggiordomo, Richard Spend – identificato dalla sorella e gli investigatori: Vince Stack, Katherine Clark ed F.C. Kullman – identificati dai documenti che avevano addosso o ritrovati sulla scena) oltre ad una serie di altri corpi non identificati. Il Coroner ha attribuito le morti a colpi d’arma da fuoco e d’arma bianca oltre che all’attacco di un “branco di animali selvatici”. Una nota di Huggins, presente nel dossier, pero’ smonta l’ipotesi del Coroner sugli animali selvatici, perché inconsistente con le ferite osservabili sui corpi, troppo diverse tra loro perché potessero appartenere ad un unico branco di una singola specie animale. Diverse delle persone trovate morte evidentemente si stavano accoppiando selvaggiamente tra loro. C’erano tracce di numerose persone fuggite a piedi dalla scena del crimine. Il caso è stato rimpallato tra la Contea e la Citta’, finchè non è stato archiviato come una riunione di ricchi pervertiti eroinomani finita male. Non compaiono tra le vittime o nel rapporto Mr. Winston, Henslowe, Edgar Job e tantomeno il prof. George Ayers, che doveva essere quindi già partito per l’Etiopia al momento dell’evocazione finita male.
  • Yolanda Spentzel, sorella di Richard Spend. Vi conferma che Richard era implicato in loschi affari con Echavarria. Lei è convinta si trattasse di film porno e conferma che il fratello si comportava in modo strano, soprattutto nell’ultimo periodo. Aveva momenti di catatonia e sedeva sulla poltrona guardando il vuoto, con un filo di bava che gli colava dalla bocca. Conferma che il fratello parlava del “nettare” e lei pensa fosse il titolo di uno di quei filmacci zozzi che secondo lei stavano girando alla villa di Echavarria.
  • Il Nettare: ne avete trovato diversi campioni nella baracca di un certo Lee Dempson, che è un tossico locale appena arrivato da Bangkok. Oltre a cercare di convincervi a spararvi una dose (e copulare selvaggiamente) con lui, vi racconta che la “roba” di Los Angeles è buona ma non è come quella di Bangkok, perché ti sballa e ti scombina i sensi, tutto diventa puro piacere, ma quella thailandese ti da una carica di energia e di aggressività spettacolare. Racconta di un incontro di lotta clandestino a cui ha assistito a Bangkok, dove i due lottatori si stavano facendo a pezzi a mani nude, con annessa rissa tra il pubblico strafatto di Nettare… “è li che mi sono rotto per la prima volta questo braccio”. Fisicamente, il Nettare si presenta come un liquido opaco di colore arancione, viscoso e con un odore pungente di muschio.
  • La scrittrice Dorothy e l’antiquario Ralph hanno a quanto pare scoperto di avere molte cose in comune, poi una cosa tira l’altra… lui le ha mostrato la collezione di farfalle… sono finiti a letto. In realtà era palese che lei volesse il cazzo, solo che ha dovuto usare la scusa della droga per far scoprire il timido Ralph. Chi c’era sa di cosa parlo. Non hanno detto agli altri della cosa, anche se non hanno potuto nascondere un certo imbarazzo la mattina dopo.

Comments

Kalugen Kalugen

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.